Come possiamo aiutarti?

FAQ

Deposito Di PI

Che cos'è un deposito de PI?

Il deposito de PI è un processo che consente al proprietario di un software, di un codice sorgente o di qualsiasi altro bene digitale di proteggere la proprietà intellettuale del bene. Una volta che il codice sorgente è stato depositato sulla piattaforma Vaultinum, consegniamo un certificato di deposito, con una marca temporale, che può essere utilizzato in tutti i tribunali che hanno firmato la Convenzione di Berna in caso di violazione del copyright.

Come posso proteggere il copyright del codice sorgente del mio software?

Il software e i codici sorgente sono protetti da copyright. Ciò significa che dal momento in cui il codice sorgente esiste, i diritti di proprietà intellettuale di tale codice appartengono al suo autore. Tuttavia, di solito è buona norma associare al codice sorgente una data di creazione inconfutabile, in modo da fornire una prova in caso di violazione del copyright. Il modo migliore per fornire questa prova è quello di effettuare un deposito presso una terza parte certificata, che fornirà un certificato e un timestamp per questo deposito.

Quali elementi possono essere depositati e protetti da Vaultinum?

Vaultinum è specializzato nella protezione di beni digitali. È quindi possibile effettuare un deposito per qualsiasi tipo di creazione digitale che necessiti di una prova digitale: codice sorgente, database, siti web, applicazioni mobili, creazioni e progetti 3D, libri di laboratorio, processi, metodi, documentazione tecnica, ecc. I beni devono essere in formato digitale, poiché vaultinum non accetta depositi fisici.

Dove viene conservato il mio codice sorgente dopo un deposito?

Una volta caricato sui server Vaultinum, il codice sorgente viene immediatamente sigillato, crittografato utilizzando la crittografia asimmetrica e archiviato sui server Vaultinum, ospitati in Svizzera.

Un deposito presso Vaultinum è riconosciuto come prova in tutti i Paesi?

Sì, il certificato di deposito IP di Vaultinum sarà riconosciuto come prova del tempo da tutti i 181 tribunali che hanno sottoscritto la Convenzione di Berna. La Convenzione di Berna, creata nel 1886, stabilisce come tutelare le "opere dell'ingegno" e i diritti dei loro autori. Qualsiasi produzione in ambito letterario, scientifico e artistico, compresi i codici sorgente del software, è quindi protetta dalla Convenzione di Berna.