Contratto di escrow: la pratica migliore per garantire la continuità aziendale

Contratto di escrow: la pratica migliore per garantire la continuità aziendale

Cos’è un contratto di escrow?  

Definizione 

Mettere degli asset in deposito a garanzia (“Escrow”) significa affidare l’asset a terzi, il quale si impegna a custodirlo e a rilasciarlo a un’altra parte al verificarsi di un evento predefinito. Una persona o entità (“Proprietario dell’asset digitale”) deposita l’asset, o una sua copia, in garanzia presso una terza parte (“Depositario”) che lo custodisce per il proprietario dell’asset digitale fin quando un’altra persona o entità (“Beneficiario”) ottiene l’accesso a tale asset se determinate condizioni, concordate in anticipo, vengono soddisfatte. 

Nel mondo di oggi, gli asset sono sempre più digitali. Di conseguenza, i meccanismi di escrow si stanno moltiplicando sia per proteggere gli asset digitali custodendoli in casseforti o in caveau elettronici, sia per fornire un modo sicuro ai potenziali beneficiari di tali asset di accedervi. La stipula di un contratto di escrow è particolarmente consigliata nei settori industriali e della tecnologia dell’informazione. Il suo utilizzo protegge e garantisce efficacemente l’accesso a specifici asset digitali

È possibile depositare in garanzia qualsiasi tipo di asset digitale, che possono essere documenti digitalizzati di ogni genere (fatture, firme, testamenti, prescrizioni mediche, ecc.), ma anche banche dati, know-how, foto, ecc.  

Tipi di contratti di escrow 

La principale differenza tra due forme di contratti di escrow è il numero di entità coinvolte. 

Il contratto di escrow di base assume la forma di una clausola di escrow firmata tra il beneficiario e il proprietario dell’asset digitale. Questa clausola di escrow può costituire un contratto a sé stante o essere parte di un accordo più ampio stipulato tra il beneficiario e il proprietario di asset digitali. Vaultinum può assistere i proprietari di asset digitali nel redigere una clausola di escrow (contact@app.asso.fr). Il depositario non è una parte dell’accordo contenente la clausola di escrow. Tuttavia, quest’ultimo viene menzionato nella clausola come entità di fiducia, presso la quale sarà depositata in custodia una copia del proprietario di asset digitali. 

contratto di escrow di base

Il contratto di escrow tripartito è la forma più comune dideposito in garanzia. Si tratta di un accordo specifico stipulato tra il proprietariodiassetdigitali, il beneficiario e il depositario. Definisce gli obblighi e i diritti di tutte e tre le parti, come le modalità di deposito (natura e contenuto degli elementi depositati, frequenza degli aggiornamenti, verifica degli elementi depositati, ecc.), gli eventi che hannoinnescatol’accessoagli assetdigitali ingaranzia, la procedura di accessoa taliassetdigitali, i diritticonferitial beneficiario una volta concessol’accesso, la durata e le condizioni di risoluzione del contratto di escrow tripartito,e la ripartizione dei costi di deposito in garanzia tra le parti.Un modello di contratto di escrow tripartitopuò esserefornito daVaultinum su richiesta. 

contratto di escrow tripartito

Perché stipulare un contratto di escrow?  

Il rischio è centrale nel sistema escrow e la relativa mitigazione è la sua essenza. Le dipendenze creano rischi che devono essere identificati, documentati e mitigati. Sia il proprietario di asset digitali, che l’utente o il licenziatario degli asset digitali devono riconoscere l’importanza della protezione di tali asset. 

L’utilizzo dei servizi di escrow dimostra che i rischi sono stati identificati, documentati e vengono quindi affrontati. 

Ciò per i seguenti motivi: 

✓ riconosce e affronta i rischi di dipendenza,  

✓ fa parte di un piano di continuità aziendale di qualsiasi organizzazione, 

✓ riequilibra i rispettivi poteri del proprietario di asset digitali e dell’utente/licenziatario,  

✓ offre determinate garanzia al beneficiario, 

✓ anticipa il rischio futuro e lo attenua

✓ permette al beneficiario di emanciparsi da una relazione/dipendenza. 

Indipendentemente dalla configurazione degli asset digitali, siano essi installati nei locali del beneficiario o accessibili tramite internet come applicazione software-as-a-Service (SaaS), la stipula di un contratto di escrow offre un grado di protezione per entrambe le parti. 

Perché stipulare un contratto di escrow?  
INIZIARE

Cosa dire del depositario?

Per attenuare il rischio, il proprietario di asset digitali affida tali asset in garanzia a una terza parte sicura, indipendente e affidabile: il depositario. 

Il proprietario di asset digitali non vuole che il beneficiario acceda a tali asset prima o a meno che non siano soddisfatte determinate condizioni. Il beneficiario vuole essere sicuro che se soddisfa le condizioni concordate a priori, potrà accedere agli asset digitali. 

Il ricorso a una terza parte indipendente, neutra e fidata, il depositario, per custodire gli asset digitali fino a quando/se le condizioni saranno soddisfatte, instaura un circolo di fiducia tra le diverse parti. A titolo di riferimento, Vaultinum fornisce servizi di escrow da molti anni.  

CONTATTACI

Esclusione di responsabilità

Le opinioni, le presentazioni, le cifre e le stime presentate sul sito web, compreso questo blog, sono solo a scopo informativo e non devono essere interpretate come consigli legali. Per una consulenza legale, dovreste contattare un professionista legale nella vostra giurisdizione.

L'uso di qualsiasi contenuto di questo sito web, compreso questo blog, per scopi commerciali, compresa la rivendita, è vietato a meno che non si ottenga il permesso preventivo da Vaultinum. La richiesta di autorizzazione deve specificare lo scopo e la portata della riproduzione. Per scopi non commerciali, tutto il materiale di questa pubblicazione può essere liberamente citato o ristampato, ma è necessario un riconoscimento, insieme a un link a questo sito web.